Ci sono tantissime cose hanno sconfitto lo scorrere del tempo, vieni a parlarne su Award & Oscar.

 
 
Previous page | 1 2 3 | Next page
Print | Email Notification    
Author

CAGLIARI

Last Update: 1/9/2012 5:45 PM
8/28/2008 10:27 AM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Programma settimanale
Doppio allenamento
Forza, velocità e partitina finale
Doppia seduta di allenamento quest'oggi per i rossoblu ad Assemini.

In mattinata, i giocatori si sono sottoposti a forza in palestra, circuito per la forza e velocità con la palla.

La sessione del pomeriggio, dopo il riscaldamento, ha preso avvio con una partitina con le mani. Quindi, lavoro tecnico-tattico e partitina finale.

Domani è in programma l'amichevole settimanale. Avversario il Muravera, squadra militante nel campionato di Promozione.
9/12/2008 12:52 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
SIENA-CAGLIARI
[I precedenti col Siena
Tutte le curiosità
venerdì 12 settembre 2008


Il confronto tra Siena e Cagliari è diventato abituale in Serie A solo negli ultimi anni. Il campo del "Franchi" non è mai stato troppo fortunato per i rossoblu, che hanno vinto solo due volta, in Serie C, nel campionato 1951-52 (4-2), e 1961-62 (2-0), a fronte di sette sconfitte.

L'ultima l'anno scorso, quando Maccarone risolse negli ultimi minuti una partita destinata a finire a reti inviolate.

Complessivamente, il bilancio recita di 13 gare, con 7 vittorie senesi, 4 pareggi e solo 2 successi del Cagliari. 19 le reti del Siena, 13 quelle dei rossoblu.

Daniele Conti ha segnato 2 gol al Siena, in Serie B, nel 2000-2001 al "Franchi" e l'anno successivo al "Sant'Elia".

Settembre è un mese prolifico per diversi giocatori del Cagliari. Bianco, autore di 12 gol nei campionati professionistici, ne ha segnati 2 in questo mese. Stesso discorso per Michele Ferri, in rete 2 volte su 5 realizzazioni. Ancora meglio Michele Fini, 7 su 26, e Alessandro Matri, 5 su 28.

Analizzando le statistiche della 1° giornata, si nota che il Siena si piazza all'11° posto in Serie A nella classifica del possesso palla, mentre il Cagliari è 17°. I rossoblu sono 13° nella percentuale dei passaggi riusciti, il Siena è 16°.

I bianconeri occupano il 9° posto nella graduatoria delle palle giocate (il Cagliari è 18%), ma sono ultimi in quella della pericolosità (11° i ragazzi di Allegri).



10/20/2008 1:27 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
TORINO-CAGLIARI
[SM=x1572480] [SM=x1272128] [SM=x1272128] Il Cagliari rompe il ghiaccio
1-0 a Torino, decide Acquafresca



Combattuta, sofferta, forse nemmeno del tutto meritata: ma intanto il Cagliari ottiene la prima vittoria del campionato, passando 1-0 sul campo del Torino. Ha deciso un guizzo di Robert Acquafresca, inserito a metà ripresa al posto di Larrivey. L'attaccante rossoblu è scattato bene su lancio di Fini, si è presentato solo davanti a Sereni e l'ha infilato con un preciso fendente sull'angolo opposto. Il Torino non è riuscito a riorganizzare la reazione, dopo aver premuto senza sosta. Il Cagliari, schiacciato all'indietro, era stato salvato da Marchetti in diverse circostanze. Bravissimo il portiere specie nelle uscite che hanno dato tranquillità alla difesa. Da segnalare anche una clamorosa traversa di Jeda con Sereni battuto. Encomiabili tutti i rossoblu, per grinta e determinazione. Successo preziosissimo: il Cagliari sale a 4 punti e lascia l'ultimo posto alla Reggina.
10/20/2008 1:28 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Re: TORINO-CAGLIARI
Acquafresca: "E' girata la ruota"
"Una piccola rivincita"
[SM=x1272117] [SM=x1272117] [SM=x1272117] [SM=x1272117]
Robert Acquafresca ha finalmente ritrovato la via del gol. "Mi ero abituato bene l'anno scorso. So che quest'anno su di me ci sono tante aspettative, non voglio deluderle, per la gente e per me stesso. Ho dimostrato di non aver dimenticato come si fa gol. Il mestiere dell'attaccante è questo: è una ruota che gira, non sempre ti va bene. Sono contento per me e per la squadra. Mi sono preso una piccola rivincita".

Il centravanti non ama tirar fuori scuse, ma è vero che lui ha effettuato una preparazione diversa rispetto ai compagni. "Loro ne hanno fatto una per un anno, io per un mese. Continuerò a lavorare per mettermi in pari".

Forse il risultato premia in maniera eccessiva i rossoblu. "A volte è più bello così, quando vinci negli ultimi minuti e non lo si merita completamente. Ho esultato non per mancare di rispetto al Torino ma perchè vivevo un momento particolare, volevo scaricare la mia gioia".

10/20/2008 1:30 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Allegri: "Compatti e volitivi"
Il Cagliari di Massimiliano Allegri ha ottenuto il primo successo in campionato. Questo il parere del tecnico sull'incontro: "Una vittoria che premia i due mesi di lavoro dei ragazzi. Abbiamo dimostrato oggi di saper soffrire, il Torino nel primo tempo ci ha messo in grossa difficoltà, noi stavamo troppo bassi. E' stata una partita non bella tecnicamente, ma nella ripresa abbiamo fatto vedere la personalità. Abbiamo rischiato solo sull'intervento in scivolata di Pisano che ha tolto la palla a Bianchi".

La prova dei rossoblu è stata ottima, secondo il mister. "Valuto la prestazione al di là dei risultati, ma nel calcio contano solo i risultati. La squadra mi è piaciuta specie dopo aver segnato il gol. Non abbiamo rischiato nulla, siamo rimasti compatti. Una buona ripresa".

Tra i singoli, ha particolarmente brillato il portiere Marchetti. "Lui come tutta la squadra. Non ho mai avuto dubbi sulle sue qualità. Acquafresca è giovane, ha fatto le Olimpiadi e ha risentito della preparazione diversa. Migliorerà come gli altri".
10/20/2008 1:31 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Marchetti: "Sempre avuto fiducia"
Nessun dubbio: Federico Marchetti ha tenuto in piedi il Cagliari nei momenti difficili della gara. Ha parato tutto, il numero 22 rossoblu. L'intervento più difficile? Su Amoruso, nel primo tempo. "Tutti si erano fermati per il fuorigioco, sono rimasto in piedi sperando che mi tirasse addosso. E' andata bene".

Una piccola rivincita per lui, che proveniva dalla Serie B. Alcuni avevano storto la bocca, nel confronto indiretto con Storari. "Forse all'inizio ho pagato un po' l'ambientamento, venivo da una realtà diversa. Oggi ho giocato come l'anno scorso all'Albinoleffe. Un sacco di traversoni, sui quali potevo intervenire. A me piace rischiare l'uscita".

Marchetti è un ex cuore Toro. "Non mi diedero fiducia dopo l'esordio in Serie B. Provai tanta rabbia, ma il calcio è anche questo. Diciamo che mi sono tolto un sassolino dalla scarpa. La fiducia me l'ha data il Cagliari, spero di poterla ripagare. Continuo a lavorare per questo".

[SM=x1272128] [SM=x1272128] [SM=x1272128] [SM=x1272128]
10/27/2008 2:51 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Cagliari -Chievo 2-0
[SM=x1272117] Finalmente vince anche la prima in casa, e Acquafresca si sblocca definitivamente.
Ora non è più ultimo ma con 7 punti in compagnia della mitica Roma [SM=x1272128] [SM=x1272128]
10/27/2008 8:35 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Re: Cagliari -Chievo 2-0
[SM=x1272128] [SM=x1272128]


lollottu, 27/10/2008 14.51:

[SM=x1272117] Finalmente vince anche la prima in casa, e Acquafresca si sblocca definitivamente.
Ora non è più ultimo ma con 7 punti in compagnia della mitica Roma [SM=x1272128] [SM=x1272128]



Fini: "Il Milan ci ha dato la scossa"
Lazzari: "Godiamoci la vittoria
[SM=x1272117] [SM=x1272117] [SM=x1272117]
Michele Fini ha segnato il gol del 2-0 ed è stato protagonista di un grande assist d'esterno ad Acquafresca per la prima rete. "E' andata bene. Un gol importante in una gara che poteva dare un altro aspetto al nostro campionato. Abbiamo lavorato di squadra. Penso che la partita col Milan ci abbia dato la scossa".

Alessandro Agostini mette l'accento sul diverso tipo di difficoltà proposto dalla partita. "Alcune volte dobbiamo spingere, in altre partite è meglio contenere. Oggi abbiamo insistito e abbiamo avuto ragione, in una gara importantissima. Siamo stati bravi a non farli giocare, stiamo crescendo, con la testa e con le gambe".

Andrea Lazzari ha giocato per la prima volta dall'inizio, ed è cresciuto alla distanza. "Continuiamo a lavorare perchè non abbiamo ancora risolto nulla e basta poco per tornare nella situazione di prima. Intanto godiamoci questa vittoria e poi penseremo alla gara di Genova".

Jeda non ha ancora trovato la via del gol in questo campionato. "Non è importante chi segni, fin tanto che si vince. Certo, bisogna essere cinici, sfruttare le occasioni. Intanto abbiamo migliorato in fase difensiva, non prendiamo gol da 3 partite. Stiamo dimostrando di essere una squadra di buon livello, che se la può giocare con tutti".

[SM=x1272128] [SM=x1272128]
10/27/2008 8:37 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Cagliari -Chievo 2-0 Acquafresca: "Per le vittime di Capoterra
Per Robert Acquafresca è il secondo gol consecutivo: due gol, sei punti. E che gol, quello di oggi. "Ho tirato d'istinto, la palla scendeva bene. Un bel gol, ma soprattutto un gol importante. Lo dedico, io e tutti i compagni, alle vittime dell'alluvione di Capoterra. E' giusto e doveroso pensare a loro in questo momento".

Gol a parte, Bobo ha anche giocato bene, "So che devo ancora entrare in forma, devo riacquistare peso. Ma l'importante è che arrivino i gol. E' vero che non siamo partiti bene, però abbiamo dimostrato di avere carattere. Ci siamo svegliati".

Il Cagliari ha ottenuto sette punti in tre partite. Di questo passo, la salvezza sarà cosa fatta in breve. "Dobbiamo pensare a salvarci e basta. Prima arriva, meglio sarà".

Andrea Cossu ha giocato un'ottima gara nel ruolo di Conti, ma ha un cruccio: l'ammonizione che gli farà saltare Genova. "Potevo risparmiarmela. Il Chievo si è chiuso all'indietro, non ci faceva giocare. Abbiamo dato tutto, senza rischiare. Complimenti al pubblico: anche oggi ci ha dato un apporto incredibile".

Davide Biondini ha corso incessantemente per 75' prima di venire rimpiazzato da Parola. "Risultato giusto, va benissimo. La dimostrazione che la strada intrapresa era quella buona".
10/31/2008 7:51 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Genoa-Cagliari 2-1
Allegri: "Episodi del 1° tempo decisivi"
"Hanno cambiato la gara"



Massimiliano Allegri conta gli errori arbitrali che dall'inizio del campionato stanno penalizzando la squadra rossoblu: "Purtroppo in questo periodo con gli arbitri non ci va bene. Non voglio mai parlare dei direttori di gara, ma è vero che ci hanno tolto tre gol buoni e anche oggi un paio di sviste hanno deciso l'incontro. L'episodio del vantaggio genoano segnato in fuorigioco ha rotto l'equilibrio, e poco dopo ad Acquafresca è stato sbandierato un off-side inesistente, mentre andava in porta. Questi episodi hanno cambiato la gara".

A scanso di equivoci, "il Genoa non ha rubato nulla. E' stato bravo e fortunato, specie sul palo di Conti. Ritengo però che gli episodi del primo tempo siano stati determinanti". Il Cagliari ha giocato bene. "Un'ottima prova. Mi dispiace che abbiamo perso per quanto hanno fatto i ragazzi. E' difficile giocare in questo campo, ma l'intensità e il ritmo sono stati alti. Non abbiamo mai rischiato, se non in un contropiede e una palla persa al limite della nostra area".

Un copione già letto: i rossoblu non raccolgono per quanto seminato. "Le risposte da parte della mia squadra le ho dalla prima giornata, ma purtroppo i risultati non ci premiano come avremmo meritato".

Sui cambi: "Larrivey è entrato perchè avevo bisogno di uno che tenesse palla in attacco. Astori è bravo in acrobazia, si poteva sperare in una palla alta".
11/3/2008 9:53 AM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
E' Cagliari-show
[SM=x1272147] 5-1 del Cagliari sul Bologna: il risultato si commenta da solo. E dire che gli ospiti erano passati in vantaggio dopo 18' con un tiro da lontano di Di Vaio infilatosi all'angolino, che aveva sorpreso Marchetti. Colpiti a freddo, i ragazzi di Allegri hanno reagito immediatamente, stringendo d'assedio l'area del Bologna. Il pareggio di Acquafresca, con un bel colpo di testa su cross di Cossu, sul finire del tempo, ha dato fiducia e morale ai rossoblu locali, che nella ripresa si sono ripresentati in campo con grande piglio. Nel giro di quattro minuti, il Cagliari ha archiviato la pratica: prima Conti poi ancora Acquafresca, sempre di testa. Il Bologna è scomparso, e da qui in avanti si è assistito ad uno spettacolo di Lopez e compagni. Una doppietta di Jeda, con un tiro dall'interno dell'area, e ancora con una precisa inzuccata, hanno dato al punteggio dimensioni vistose, ma ineccepibili per quel che si è visto. Nel finale, esordio dell'argentino Matheu al posto di Pisano, alla 100° partita in maglia rossoblu. Il Cagliari sale a quota 10, lasciandosi a 4 punti il terz'ultimo posto. [SM=x1272128]
11/3/2008 9:56 AM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Re: E' Cagliari-show
lollottu, 03/11/2008 9.53:

[SM=x1272147] 5-1 del Cagliari sul Bologna: il risultato si commenta da solo. E dire che gli ospiti erano passati in vantaggio dopo 18' con un tiro da lontano di Di Vaio infilatosi all'angolino, che aveva sorpreso Marchetti. Colpiti a freddo, i ragazzi di Allegri hanno reagito immediatamente, stringendo d'assedio l'area del Bologna. Il pareggio di Acquafresca, con un bel colpo di testa su cross di Cossu, sul finire del tempo, ha dato fiducia e morale ai rossoblu locali, che nella ripresa si sono ripresentati in campo con grande piglio. Nel giro di quattro minuti, il Cagliari ha archiviato la pratica: prima Conti poi ancora Acquafresca, sempre di testa. Il Bologna è scomparso, e da qui in avanti si è assistito ad uno spettacolo di Lopez e compagni. Una doppietta di Jeda, con un tiro dall'interno dell'area, e ancora con una precisa inzuccata, hanno dato al punteggio dimensioni vistose, ma ineccepibili per quel che si è visto. Nel finale, esordio dell'argentino Matheu al posto di Pisano, alla 100° partita in maglia rossoblu. Il Cagliari sale a quota 10, lasciandosi a 4 punti il terz'ultimo posto. [SM=x1272128]


[SM=x1272127]
Le prime parole di Robert Acquafresca sono per il Bologna e il suo allenatore Arrigoni: "Mi spiace che stiano in una brutta situazione. Arrigoni l'ho avuto come tecnico per pochissimo tempo quando stavo al Torino, ma di lui ho un ottimo ricordo". Secondo il bomber rossoblu, il risultato non lascia spazio alle interpretazioni. "Penso che sia giusto. Ci credevamo e per il gioco che abbiamo dimostrato, il 5-1 fotografa l'andamento della partita. Il mio salto di qualità? Devo ancora migliorare, ma ho 21 anni e tanto tempo davanti". Le maglie rosse portano bene: due vittorie su due. "Se portano tanta fortuna, le indosseremo sempre", sorride il centravanti.
[SM=x1272143]
Doppietta anche per Jeda, subentrato a Matri. "Non era facile raddrizzare la partita contro un avversario diretto. Dopo un 5-1 sembra sia stata una passeggiata. Invece la partita bisogna giocarla. Abbiamo tenuto i nervi saldi, sapevamo che prima o poi il risultato sarebbe arrivato. Dopo il gol, ci siamo guardati e ci siamo chiesti: che razza di gol abbiamo preso? Di Vaio era il giocatore più pericoloso, e ha complicato le cose". Quattro gol di testa, incredibile ma vero. "Non siamo giganti, ma abbiamo giocatori che trovano i tempi per inserirsi".
[SM=x1497242]
D'accordo le doppiette di Acquafresca e Jeda, ma il gol che ha rotto la parità è stato di Daniele Conti, decisivo una volta di più. "Ci siamo rifatti dopo la sconfitta di Genova, e dopo l'esordio difficile in campionato. Abbiamo creato tante occasioni da gol e le abbiamo sfruttate. Ci mancano dei punti, tolti da alcune inesatte decisioni arbitrali".
[SM=x1571569]
Federico Marchetti è rimasto sorpreso dal tiro di Di Vaio. "Era una palla a scorrere, difficile da valutare. La reazione è stata da grande squadra. Non abbiamo mai corso rischi, il risultato rispecchia quel che si è visto in campo". Gol a parte, ancora una volta Marchetti con una serie di uscite ha dato sicurezza alla squadra. "Più si gioca, più si acquista fiducia. Mi piace uscire, è il mio modo di interpretare il ruolo, ma bisogna fare attenzione anche a leggere certe situazioni, specie sui tiri da lontano".

Secondo Davide Biondini, il primo tempo dei rossoblu non è stato eccezionale. "Nella ripresa siamo usciti fuori bene, una bellissima prestazione. Abbiamo gestito la palla, senza risparmiarci. Non ci siamo accontentati".
[SM=x1572479]
Ad Alessandro Matri è mancato solo il gol. "Per un attaccante il gol è importante, ma poco importa, se arrivano vittorie come queste. Abbiamo avuto la voglia di ribaltare subito il risultato. I minuti più importanti sono stati quelli tra la fine del primo tempo e l'inizio della ripresa. Forse non abbiamo cominciato bene, ma il campo era pesante, ed eravamo un po' stanchi da mercoledì". C'è la giusta convinzione. "Che non deve però sconfinare nella presunzione. Il risultato ampio numericamente ci dà fiducia, ma domenica a Catania sarà un'altra partita".
[SM=x1272128] [SM=x1272128] [SM=x1272143]

12/1/2008 3:39 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Momento magico battuta la Sampdoria, decide Jeda
La legge del Sant'Elia scatta ancora: il Cagliari batte anche la Sampdoria e ottiene 3 punti che consentono di fare un nuovo balzo in avanti in classifica. 1-0 sudato e sofferto, ma così la vittoria si gusta meglio. E' bastato un colpo di testa di Jeda, dopo appena 2 minuti della ripresa, per avere ragione dei doriani. Una rete difesa coi denti negli ultimi convulsi minuti, quando la Sampdoria ha incrementato la pressione offensiva, con l'innesto delle torri Bonazzoli e Delvecchio. In area rossoblu sono piovuti tanti cross, alcuni molto pericolosi e deviati in modo pericoloso dalle teste delle punte doriane. Marchetti ha fatto buona guardia, protetto da una difesa che non ha fatto passare uno spillo. Note di merito per Pisano, al rientro, e il quasi debuttante Astori, molto positivo sulla fascia sinistra. Il Cagliari sale a quota 17: il terz'ultimo posto è ora a 6 punti.
Andrea Cossu ha giocato un monumentale secondo tempo, suggerendo la manovra rossoblu. "Sono contento per la vittoria, un passo in avanti notevole verso la salvezza che dovrebbe essere il nostro unico obbiettivo. Abbiamo lottato sino alla fine, credo che sia un successo meritato. Ci manca qualche punto perso all'inizio. Personalmente non posso lamentarmi, anche se vorrei segnare di più".

Andrea Parola è tornato nell'undici iniziale dopo lungo tempo. "Mi fa piacere per il risultato: tre punti che ci fanno comodo, contro un avversario reduce da vittorie preziose. Il bello di questo gruppo è che chiunque entri, sa quel che deve fare. E' un ottimo gruppo, rinforzato rispetto all'annos corso. Così si va lontano". Domenica c'è il Palermo di Ballardini. "Ci conosce bene, sarà dura, ma con questo pubblico non dobbiamo temere nessuno".
12/7/2008 6:38 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Guizzo di Fini e il Cagliari non si ferma piu'
Per la 15.a giornata di serie A, il Cagliari batte di misura il Palermo 1-0 grazie a un gol di Fini al 33'. I sardi vincono per la quinta volta consecutiva al Sant'Elia e agganciano a quota 20 punti i siciliani, che incassano la quinta sconfitta esterna e si fermano a 20. L'allenatore del Cagliari non sfiora nemmeno con un dito il tandem offensivo Acquafresca-Jeda con Cossu a supporto. Ballardini si affida all'esagerato Miccoli, con Cavani e Simplicio a mettergli benzina in corpo come se non ne avesse abbastanza. [SM=x1272127]

[SM=x1272128]
Nel primi venti minuti sono i padroni di casa a rendersi pericolosi: Agostini mette in mezzo per Acquafresca, ma Bovo toglie il pallone dalla chioma dell'attaccante rossoblu'; Conti struscia la traversa con un gran tiro dalla distanza. Il Palermo non e' quello visto contro il Milan. Fa eccezione Miccoli, i cui suggerimenti, al termine delle sue note percussioni, non hanno pero' feedback da parte dei compagni. Alla mezz'ora Balzaretti si aggiusta il pallone con il braccio nella propria area, ma l'arbitro Banti non giudica galeotto il gesto del difensore rosanero. Fa niente, perche' al minuto 33 il Cagliari si riprende quanto negato: traversone rasoterra di Cossu dalla destra e, in sospetto fuorigioco, Fini batte facile Amelia col piattone per l'1-0 rossoblu'. [SM=x1594412]
[SM=x1451858] [SM=x1272159]
Il Cagliari inaugura il secondo tempo con una combinazione Fini-Cossu: ne esce un cross per Acquafresca, che però di testa recapita tra le braccia di Amelia. Cossu è scatenato e al 20' si porta a spasso sulla fascia tutta la difesa siciliana, solo Amelia riesce a interrompere la gita bloccando in tuffo il suo cross in mezzo all'area. Il Cagliari continua a premere sull'acceleratore per agguantare il raddoppio, ma non succede più nulla. Finisce 1-0 per il Cagliari. Allegri può stare allegro: è la quinta vittoria consecutiva al Sant'Elia. Il Palermo, invece, perde per quinta volta lontano dal Barbera e ritorna sulla terra. [SM=x1543714] [SM=x1543714]

1/26/2009 6:16 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Re: Guizzo di Fini e il Cagliari non si ferma piu'
lollottu, 07/12/2008 18.38:

Per la 15.a giornata di serie A, il Cagliari batte di misura il Palermo 1-0 grazie a un gol di Fini al 33'. I sardi vincono per la quinta volta consecutiva al Sant'Elia e agganciano a quota 20 punti i siciliani, che incassano la quinta sconfitta esterna e si fermano a 20. L'allenatore del Cagliari non sfiora nemmeno con un dito il tandem offensivo Acquafresca-Jeda con Cossu a supporto. Ballardini si affida all'esagerato Miccoli, con Cavani e Simplicio a mettergli benzina in corpo come se non ne avesse abbastanza. [SM=x1272127]

[SM=x1272128]
Nel primi venti minuti sono i padroni di casa a rendersi pericolosi: Agostini mette in mezzo per Acquafresca, ma Bovo toglie il pallone dalla chioma dell'attaccante rossoblu'; Conti struscia la traversa con un gran tiro dalla distanza. Il Palermo non e' quello visto contro il Milan. Fa eccezione Miccoli, i cui suggerimenti, al termine delle sue note percussioni, non hanno pero' feedback da parte dei compagni. Alla mezz'ora Balzaretti si aggiusta il pallone con il braccio nella propria area, ma l'arbitro Banti non giudica galeotto il gesto del difensore rosanero. Fa niente, perche' al minuto 33 il Cagliari si riprende quanto negato: traversone rasoterra di Cossu dalla destra e, in sospetto fuorigioco, Fini batte facile Amelia col piattone per l'1-0 rossoblu'. [SM=x1594412]
[SM=x1451858] [SM=x1272159]
Il Cagliari inaugura il secondo tempo con una combinazione Fini-Cossu: ne esce un cross per Acquafresca, che però di testa recapita tra le braccia di Amelia. Cossu è scatenato e al 20' si porta a spasso sulla fascia tutta la difesa siciliana, solo Amelia riesce a interrompere la gita bloccando in tuffo il suo cross in mezzo all'area. Il Cagliari continua a premere sull'acceleratore per agguantare il raddoppio, ma non succede più nulla. Finisce 1-0 per il Cagliari. Allegri può stare allegro: è la quinta vittoria consecutiva al Sant'Elia. Il Palermo, invece, perde per quinta volta lontano dal Barbera e ritorna sulla terra. [SM=x1543714] [SM=x1543714]





1/26/2009 6:18 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Galattici 4-1 alla Lazio, 2 Jeda, Acquafresca e Matri
Memorabile impresa del Cagliari che schiaccia la Lazio all'Olimpico. 4-1, in una partita esaltante, densa di episodi e emozioni. Era iniziata come peggio non si poteva, col gol di Rocchi, dopo 3 minuti: l'attaccante laziale si inserisce su un buco centrale e infila Marchetti. Immediata la risposta: cross perfetto di Lazzari e gran colpo di testa a incrociare di Jeda. Tre minuti, e il Cagliari ribalta completamente la situazione. Splendida azione di Matri che si insinua in area e calibra un cross millimetrico per la testa di Jeda che batte ancora Carrizo. Lazio al tappeto, il Cagliari insiste. Palla filtrante di Conti per Jeda, che viene steso in uscita da Carrizo. Rigore indiscutibile, trasformato da Acquafresca. I rossoblu fanno male ogni volta che si distendono in contropiede: nuovo cross di Biondini, gran torsione di Matri e palla nel sacco. Alla fine del tempo, Romeo vede un contatto tra Mauri e Marchetti, e assegna un rigore dubbio. Rocchi spreca calciando a lato. Nella ripresa, la Lazio ci prova, e trova ancora una mano da parte dell'arbitro. Rocchi scivola in area affrontato da Matheu: nuovo rigore, Zarate si fa ipnotizzare da Marchetti che neutralizza. La Lazio preme, ma la convinzione è sempre meno. Il Cagliari, affaticato, contiene, ma le ultime palle sono per Matri e Parola, che potrebbero fare cinquina. Può comunque bastare così: il Cagliari restituisce il 4-1 dell'andata, e, cosa più importante, allunga a 12 punti sul terz'ultimo posto.
2/5/2009 5:55 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
I DIAVOLI ROSSI
Da leggenda!
3-2 sulla Juventus: Biondini, Jeda e Matri

Impresa memorabile del Cagliari, che espugna il campo della Juventus al termine di una partita che rimarrà nella storia. Come il match-scudetto del 1970, come la vittoria in UEFA del 1994. Tre punti meritatissimi, conquistati con la forza del gioco, frutto di una massima attenzione in fase difensiva e di ripartenze letali, di un carattere di ferro. Non una palla buttata via, tanta corsa, pressing; saggezza e qualità anche nei momenti più difficili. Un'altra squadra avrebbe potuto squagliarsi dopo il fulmineo uno-due della Juventus seguito al gol di Biondini, di testa su cross di Fini. Poi Sissoko e Nedved hanno ribaltato la situazione, il primo con una deviazione aerea, il ceco con una staffilata da fuori. Invece il Cagliari si è ripresentato in campo con la solita determinazione. Jeda ha capitalizzato un assist di Cossu, ma non era abbastanza. Matri ha infilato Buffon, servito da Lazzari: i due nuovi entrati hanno confezionato il gol della vittoria, dando ragione ai cambi di Massimiliano Allegri. La Juventus non è riuscita a reagire, e il Cagliari ha portato a casa il quarto successo consecutivo, che lo porta a 34 punti, in piena zona UEFA
2/5/2009 5:57 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Cellino: "Ragazzi eccezionali
Allegri: "Un gruppo maturo"
"Spirito di sacrificio e qualità
Massimiliano Allegri stavolta ha centrato il grande colpo sul terreno di una grande squadra, solo sfiorato a Milano con l'Inter e a Roma contro i giallorossi. "Ci eravamo andati vicini, si cresce e si guadagna anche in fatto di autostima. Oggi era molto difficile. Siamo partiti bene, con un paio di occasioni sullo 0-0. Poi siamo stati bravi, a non perdere la testa dopo essere andati in svantaggio. Alla fine, abbiamo concesso poco o niente". Per il tecnico, la squadra ha mostrato "grande maturità, spirito di sacrificio, ma anche qualità, perchè 34 punti non si fanno per caso".

E' un Cagliari giovane. "Abbiamo degli '85, degli '87. Stiamo crescendo insieme, dopo aver fatto tanti errori, io compreso. Ora i ragazzi è come se si fossero liberati".

Una squadra che se deve evitare un errore, è quello di "perdere quella voglia di lavorare che ci ha contraddistinto fin qui. Non dimentichiamo di essere partiti per salvarci, se molliamo diventiamo una squadra normale".
Il Presidente rossoblu Massimo Cellino loda in blocco la squadra. "Ragazzi eccezionali. Per essere una grande squadra, non occorrono soldi, ma cuore e generosità, doti che i giocatori hanno messo in campo anche oggi. Complimenti a tutti".
2/5/2009 6:00 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Pisano: "Pensiamo alla salvezza
"Non è il momento di sognare"


La squadra rossoblu sta facendo bene, anzi benissimo, ma Francesco Pisano non si illude: "Dobbiamo ancora raccogliere 6 punti per la salvezza. Non è questo il momento di sognare. Il nostro obbiettivo è la permanenza in Serie A". Comunque sia, è un periodo nel quale ci si sta togliendo tante soddisfazioni. "Questo senz'altro, anche perchè abbiamo fatto risultato contro avversari più blasonati. E' una bella sensazione per noi e per i tifosi". A giudizio di tutti gli osservatori, una delle armi segrete del Cagliari sta nell'eccellente condizione fisica. "Non pensiamo ad un calo nelle prossime partite. Abbiamo uno staff eccellente, che ci permette di andare in campo nelle migliori condizioni possibili. E' vero che 3 partite in 7 giorni possono pesare". Pisano, dal canto suo, vive la sua miglior stagione dal punto di vista personale. "Cinque anni in prima squadra ti fanno crescere, ma non si smette mai di imparare".
4/26/2009 5:30 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Cagliari da brivido
[3-3 a Marassi, gol di Matri, Acquafresca e Conti]

Uno spot per il calcio, quello mandato in scena da Sampdoria e Cagliari al "Ferraris" di Genova. Partita splendida, giocata a ritmi altissimi, sotto un vero diluvio. Alla fine, il pareggio è risultato giusto, ma entrambe le squadre possono recriminare: la Samp per aver visto sfumare il doppio vantaggio maturato nel primo tempo, il Cagliari per non aver saputo tenere la vittoria, dopo esser riuscito a ribaltare il punteggio. Encomiabili i rossoblu, che avevano iniziato benissimo, ma che erano stati puniti severamente per un paio di incertezze difensive. Le aveva sfruttate il giovane attaccante Marilungo, a sorpresa in campo al posto di Pazzini. Niente da fare per Lupatelli, schierato al posto di Marchetti, non al cento per cento. Il Cagliari ha accorciato subito le distanze, con una zampata al volo di Matri su cross di Fini. A metà ripresa, un ingenuo fallo di Stankevicius su Lazzari è stato punito col rigore. Impeccabile la trasformazione di Acquafresca. A dieci minuti dalla fine, pennellata di Lazzari, superbo stacco di Conti che ha deviato all'angolino alto. I rossoblu hanno avuto l'occasione per chiudere il match, ma Cossu, tutto solo, si è visto respingere il tiro da Mirante. Occasione sprecata: Cassano qualche minuto dopo ha infilato al volo, su traversone di Padalino. All'ultimo tuffo, Matri si è involato tutto solo verso la porta, ma non è riuscito a trovare il tempo per la botta finale. 3-3, il Cagliari guadagna un punto sulla Roma e spera ancora nell'UEFA
5/3/2009 5:53 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Allegri: "Giornata storta"
Massimiliano Allegri non cerca scuse: "Una giornata storta. Abbiamo concesso troppo. E' stata una partita andata male e finita peggio, davanti ad un bel Palermo".

Il 2-1 di Jeda aveva riaperto la partita, ma Tedesco ha provveduto subito a richiuderla. "Quel terzo gol ci ha tagliato le gambe. Abbiamo mollato. Dispiace perdere in questo modo, non fa piacere prendere cinque gol, ma bisogna fare i complimenti al Palermo". Sulle scelte iniziali: "Jeda non si allenava da sabato, ha ripreso ad allenarsi mercoledì. Matheu pensavo potesse darmi un buon contributo. Naturalmente le mie scelte non hanno funzionato come intendevo, il responsabile sono io, bisogna ringraziare i ragazzi per quanto di buono hanno fatto sino a questo momento".

La Roma non è riuscita a battere il Chievo, dunque c'è ancora speranza di arrivare in Coppa UEFA. "Abbiamo qualche possibilità per il 6° posto. Ci proveremo, anche se non è il nostro obbiettivo. Il traguardo è di rimanere nella parte sinistra della classifica. Vogliamo finire il campionato nel migliore dei modi".
6/23/2010 4:45 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
NUOVO ALLENATORE ROSSOBLU' Tutto su BISOLONE
[SM=x1272128] Non ha certo bisogno di presentazioni, per i tifosi rossoblu, Pierpaolo Bisoli, anzi, "Bisolone", come lo chiamavano per il suo fisico possente. L'ex centrocampista, nato a Porretta Terme il 20 novembre 1966, è stato uno dei giocatori più amati dai sostenitori del Cagliari, che ne ammiravano l'impegno strenuo profuso in ogni partita, l'attaccamento ai colori sociali, la voglia di non darsi mai per vinto, a dispetto di un bagaglio tecnico non eccelso. Ma proprio sotto questo punto di vista aveva lavorato compiendo dei progressi enormi, mettendo a tacere sorrisi e pregiudizi, agli ordini di un maestro come Carlo Mazzone. Veniva dalla Serie C, era un emerito sconosciuto, quando venne acquistato da Carmine Longo nella stagione 1991-92. Ci mise poco a farsi apprezzare, diventando una colonna della squadra che da li a poco ottenne una storica qualificazione UEFA.

In rossoblu giocò sino al 1997, per un totale di di 164 presenze e 5 gol, uno dei quali segnato al grandissimo Milan di Capello. Le partite avrebbero potute essere molte di più, se non l'avessero fermato due gravi incidenti. Due fratture, a Udine e Firenze, che lo tolsero di mezzo sul più bello. Quando era pronto per rientrare, il mister di allora, Giampiero Ventura, non lo ritenne idoneo alla prova del campo, e Bisoli, in lacrime, dovette togliere il disturbo.

Dimostrò ancora di essere un calciatore, vestendo le maglie di Empoli, Perugia, Brescia e Pistoiese. Porretta, Alessandria, Arezzo e Viareggio le altre tappe della sua carriera. Come allenatore, dopo le giovanili della Fiorentina, ha guidato Prato, Foligno e Cesena. Ha riportato la squadra romagnola in Serie A dalla C nel giro di due anni, strappando applausi per l'ottima fattura del gioco messo in mostra. Ora la nuova sfida col Cagliari. In bocca al lupo, Bisolone.
1/3/2012 9:12 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 4
Re: Re:
trophies, 13/12/2007 18.30:




mah, da noi può venire [SM=x1272041]




Da quanto tempo e che non scrivevo più il questa pagina, jajaja
1/9/2012 5:44 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Bentornato Cagliari!
[E' tornato il Cagliari di Ballardini. Quello brillante, aggressivo, che azzanna l'avversario alla gola, lo stordisce con manovre avvolgenti per poi mandarlo al tappeto con puntate letali. Una squadra che sembrava essersi smarrita, tra infortuni e stravolgimenti tattici, che aveva fame di risultato, e che oggi ha fatto la sua ricomparsa sul terreno del Sant'Elia, per la gioia dei tifosi che hanno assistito alla seconda vittoria interna stagionale, ma anche di gol: non è un caso che il Cagliari abbia proseguito ad attaccare sino al termine, quasi a volersi lasciare indietro il recente passato fatto di troppi 0-0. Un successo importantissimo per la classifica (i rossoblu raggiungono il 9° posto in attesa del posticipo di stanotte e mettono 9 punti tra loro e quel che più conta il terz'ultimo posto), ma soprattutto per il modo nel quale è arrivato. Il Genoa è stato dominato dal primo all'ultimo minuto, travolto sul piano del ritmo, dell'energia, dell'eleganza del palleggio. Il Cagliari ha segnato tre reti, ma ha anche fallito occasioni in serie, che avrebbero potuto dare al punteggio ben altro consistenza. Il ritorno di Astori in difesa accanto a Canini ha dato sicurezza al reparto, infastidito dalla presenza al centro dell'attacco genoano della bestia nera Gilardino; Dessena ha fornito il conosciuto contributo di corsa e qualità, mentre Agostini e Pisano si sono sfiancati in un incessante lavoro di tamponamento e inserimenti chiusi con cross invitanti. Ballardini ha trovato la quadratura del cerchio a centrocampo, con Ekdal in cabina di regia al posto dell'indisponibile Conti, affiancato a sinistra da un Nainggolan straripante e sostenuto da Cossu, alla miglior partita di questa stagione. Andrea ha dispensato assist in serie, illuminando il proscenio e servendo palloni preziosi a Larrivey e allo scatenato Ibarbo. Sui piedi del centravanti argentino si è materializzata la prima palla gol dell'incontro, su traversone di Dessena, ma Larry ha mandato alto da ottima posizione. Poco male perchè un paio di minuti dopo Cossu, dopo un sontuoso controllo a seguire in area, è stato steso da Kucka. Rigore che lo stesso Larrivey ha trasformato, spiazzando Frey. Il Cagliari ha insistito, sfiorando il raddoppio quando Canini su confusa azione d'angolo ha concluso sulla parte alta della traversa, e Frey si è salvato con bravura prima su un tiro ad effetto di Cossu, poi uscendo in modo spericolato su Ibarbo, pronto alla deviazione su cross di Pisano. L'inizio della ripresa ha visto un Genoa più coraggioso, ma nel momento migliore degli ospiti è arrivato il raddoppio. Vertiginoso contropiede con Cossu che ha lanciato sullo spazio Ibarbo: il colombiano ha nettamente battuto sullo scatto Seymour e ha scavalcato il portiere con un morbido pallonetto. Partita chiusa, anche perchè l'arbitro Celi, forse con eccessiva severità, ha estratto il rosso diretto per Moretti, reo di un fallo su Ibarbo lanciato a rete, ma sul quale avrebbe potuto intervenire Granqvist. Il terzo gol, inevitabile, è giunto su sfortunata autorete di Granqvist, che ha deviato nella propria rete un cross basso di Agostini. Dopo una grande occasione fallita da Larrivey, è stato il turno di un altro giocatore recuperato, El Kabir, a cercare gloria: il marocchino ha severamente impegnato Frey con una stoccata dall'interno dell'area. Una grande giornata per tutti, ma non c'è tempo per rilassarsi: domenica a Torino aspetta la Juventus.
1/9/2012 5:45 PM
 
Quota
OFFLINE
Post: 765
Buon compleanno Capitano!
Daniele Conti compie oggi 33 anni. Buon compleanno al Capitano da parte di tutta la grande famiglia del Cagliari Calcio!
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 | Next page
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:15 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com

Cerchi un Tracker Gps per la tua azienda? Con Intelligent Tracker puoi monitorare la tua flotta e molto altro.